È il 2023 e, insieme agli NFT e alla Blockchain, probabilmente hai sentito una delle frasi più recenti – fintech – rimbalzare su Internet di recente. Non sei solo. Dal 2018 il settore fintech è cresciuto $112 miliardi ad una stima $310 miliardi nel 2023, raddoppiando il valore del settore in soli quattro anni. E la sua crescita è in gran parte dovuta al marketing fintech.

Fintech, o tecnologia finanziaria, è un settore relativamente nuovo, che fonde insieme finanza e tecnologia per creare esperienze e offerte per i clienti nuove e migliori. E, come in ogni settore emergente, il marketing è un fattore assolutamente essenziale quando si tratta di aziende fintech e startup.

Ma a differenza delle normali attività commerciali, Le aziende fintech devono adottare un approccio diverso al marketing, poiché devono superare la mentalità di “avversione al rischio” del consumatore medio e cambiare il modo in cui pensano agli investimenti e alla crescita finanziaria a lungo termine.

Questo può essere molto impegnativo da realizzare attraverso i canali e le strategie di marketing convenzionali e, a causa della crescente necessità di cambiamento, è nato il marketing fintech.

Ma cos’è il marketing fintech? E, cosa ancora più importante, come può aiutarti a far crescere la tua azienda di tecnologia finanziaria?

In questa guida daremo uno sguardo approfondito a cos'è il marketing fintech, esempi di marketing fintech di successo e un'analisi delle migliori tendenze del marketing fintech per aiutarti a far crescere la tua azienda fintech.

Entriamo subito!

Cos'è il marketing fintech?.

Ammettiamolo, le finanze sono noiose.

Le aziende fintech lo sanno e non cercano di nasconderlo, ma ciò rende comunque il loro marketing molto più impegnativo.

Se poi si aggiungono i servizi bancari tradizionali che virano fortemente verso i servizi online e mobili, il lavoro del team di marketing di ogni azienda fintech diventa molto più difficile.

Le società di tecnologia finanziaria non avevano successo con i canali di marketing regolari. Non c’era abbastanza interesse per il settore, che era altamente competitivo e saturo, con troppe aziende in lizza per una piccola percentuale di clienti.

Per necessità è nata una nuova forma di marketing: il marketing Fintech.

Il marketing fintech si riferisce agli strumenti e alle tattiche di marketing specificamente orientati alla promozione con successo delle società di tecnologia finanziaria ed è progettato per combattere le sfide uniche legate al settore.

Costruire fiducia, trasparenza e credibilità è più importante per le società finanziarie, soprattutto per quelle nuove che non hanno ancora una reputazione di marchio consolidata, e il marketing fintech è progettato per aiutare a instillare questi sentimenti nei potenziali clienti.

Dalle tecniche di gamification per l'engagement al modo in cui le aziende fintech marchiano se stesse e i loro prodotti, le strategie di marketing fintech utilizzate dai settori 'Unicorns' sono diversi da qualsiasi cosa abbiamo visto prima. Buone strategie di marketing fintech ti aiuteranno a guadagnare terreno, a stimolare la crescita e a sviluppare la fidelizzazione dei clienti per la tua azienda fintech.

Riepilogo: cos’è il marketing fintech?

Il marketing fintech è una forma relativamente nuova di marketing che mira a promuovere con successo le organizzazioni di tecnologia finanziaria. Gli strumenti e le tattiche utilizzate nel marketing fintech sono unici per il settore e progettati per superare le sfide uniche affrontate dai marchi fintech, come costruire fiducia e credibilità, al fine di acquisire nuovi clienti e sviluppare la fidelizzazione dei clienti.

La rapida crescita del settore Fintech.

Il settore della tecnologia finanziaria è uno dei settori in più rapida crescita in tutto il mondo e si prevede che cresca a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 23.58% dal 2021 al 2025. Si tratta di stime enormi per qualsiasi settore!

Inoltre, il mercato fintech è aumentato da $112 miliardi nel 2018 a circa $310 miliardi nel 2022, raddoppiando le sue dimensioni in soli quattro anni. Inoltre, a partire dal 2019, le quote di mercato del settore fintech sono leggermente superiori 1% del settore finanziario globale.

Inoltre, ci sono 8,775 startup di tecnologia finanziaria nelle Americhe a partire dal 2021, rendendo le società di tecnologia finanziaria una delle tipologie di attività in più rapida crescita.

E questo boom improvviso e in continua crescita nel settore ha creato la necessità di tecniche di marketing specifiche del settore man mano che il settore diventa sempre più competitivo.

Sommario: Crescita Fintech

Nel 2019, le quote di mercato del settore fintech rappresentano poco più dell’1% del settore finanziario globale, indicando quanto sta crescendo. Inoltre, il mercato fintech è aumentato da 112 miliardi di dollari nel 2018 a 310 miliardi di dollari previsti entro il 2023.

9 Tattiche ed esempi di marketing fintech.

1. Marketing di riferimento.

L’influencer marketing, l’affiliate marketing e il referral marketing rientrano tutti nella stessa categoria di marketing, poiché i principi utilizzati sono simili per tutti e tre.

Il fondamento di questo stile di marketing è costruire relazioni con influencer o operatori di marketing di terze parti per incoraggiarli a promuovere il tuo prodotto o servizio. Di solito, l'incentivazione arriva sotto forma di commissione per ogni referral.

Questi affiliati possono essere chiunque, da un influencer di TikTok a un sito Web di confronto o un blogger di settore. Fondamentalmente, chiunque abbia un ampio seguito che si adatti alla voce del tuo marchio.

I programmi di affiliazione sono un modo comune per espandere le aziende fintech. Vengono spesso utilizzati al momento del lancio come parte di un piano di “go-to-market” e rappresentano uno dei modi migliori per raggiungere il mercato target in modo rapido e diretto e allo stesso tempo guadagnare la fiducia dei clienti.

Coinbase, una società fintech statunitense, ne è un fantastico esempio. Ha sviluppato un sistema di riferimento per incoraggiare i clienti a promuovere i loro prodotti nelle loro reti.

Coinbase ha offerto un compenso di 10 dollari sia al referee che al referrer per qualsiasi referral convertito con successo in 100 dollari o più spesi durante i primi 180 giorni dopo la creazione di un account.

La grande commissione ha suscitato l'interesse di vari blogger e influencer del settore, che hanno iniziato a spargere la voce e a promuovere Coinbase attraverso le loro reti. Dopo aver raccolto 75 milioni di dollari in un significativo round di finanziamento, Coinbase ha temporaneamente aumentato la ricompensa per il referral da 10 a 75 dollari, attirando ancora più interesse da parte della comunità.

2. Marketing dei contenuti.

Al giorno d'oggi i contenuti sotto forma di blog e articoli sono ovunque, coprendo tutto sotto il sole. Tuttavia, il content marketing è rimasto una delle forme di marketing più economiche ed efficaci in circolazione.

Gestire un blog o un sito Web dedicato alla condivisione di più sui tuoi prodotti e servizi e alla spiegazione del tuo settore al consumatore tipico è uno strumento essenziale. Ciò è particolarmente vero per le aziende fintech, i cui servizi sono più complessi di quelli dell’azienda media.

Allo stesso modo, con il content marketing, consenti ai tuoi utenti di comprendere meglio te come marchio, qualcosa che è molto importante data la competitività del settore. Puoi utilizzare questi canali di contenuti per creare fiducia nei clienti e distinguere la tua attività dalla massa.

La startup canadese di app di investimento, Ricchezza semplice, è un perfetto esempio di come utilizzare al meglio il content marketing.

Con l'enorme quantità di pezzi inutili là fuori, le persone sono alla ricerca di esempi ed esperienze reali che forniranno loro effettivamente valore, qualcosa che Wealthsimple ha deciso di utilizzare.

Questa startup produce articoli e interviste incentrati sul suo pubblico target piuttosto che sulla sua tecnologia. Questo cambia il modo in cui le persone pensano alla propria azienda. Non sono più una grande azienda fintech; ora sono un gruppo di persone affabili che comprendono i problemi che attraversa l'utente medio. Questo cambiamento mentale nella mentalità della base utenti ha aiutato l'azienda ad aumentare le vendite e a diventare più popolare.

3. Ludicizzazione.

La gamification è l’uso di concetti di gioco ed elementi di game design in contesti non di gioco. Quindi, cosa c’entra questo con il marketing?

La gamification viene spesso utilizzata nel marketing pre-lancio fintech per creare buzz, consapevolezza e attirare nuovi consumatori.

Esistono vari metodi per aggiungere questi elementi di gioco alla tua campagna di marketing, ma i più comuni sono i seguenti:

  • Ospita eventi e distribuisci premi
  • Assegna punti per segnalare persone o per effettuare acquisti o altre transazioni.
  • Crea quiz, indovinelli e giochi visivi con informazioni "noiose" per renderle più attraenti e condivisibili.
  • Utilizza i giochi con lista d'attesa perché fanno appello alla competitività, al desiderio di essere unici e alla curiosità delle persone.

Quando Revolut è stato lanciato per la prima volta in Europa, ha indetto un concorso a livello universitario per convincere il maggior numero possibile di studenti a iscriversi e mettere la loro scuola in cima alla classifica. La classifica prevedeva gruppi piuttosto che individui per attirare un pubblico più giovane.

Questo aspetto del game design fa appello al nostro bisogno di interazione sociale. In parole povere, lavorare per un obiettivo condiviso unisce le persone e la ricerca ha dimostrato l’importanza di sentirsi appartenenti. Alla fine della campagna avevano preso parte più di mille studenti provenienti da centinaia di scuole.

4. Passa al cellulare.

Le aziende fintech differiscono dalle istituzioni finanziarie convenzionali perché utilizzano la tecnologia per rendere i propri servizi più rapidi e semplici per gli utenti.

Diventare mobile è fondamentale se vuoi rimanere competitivo, dato che praticamente tutto è ottimizzato per i dispositivi mobili al giorno d'oggi. Come azienda fintech, è ancora più fondamentale in quanto vieni pubblicizzato come moderno e all'avanguardia.

Quando pensi di passare alla mobilità, tieni a mente la velocità e la semplicità d'uso. Riduci il numero di popup, widget e materiale non necessario sul tuo sito web o sulla tua app per renderlo ottimizzato per i dispositivi mobili, accessibile e semplice da usare per i clienti.

Un ottimo esempio di ciò è l'app Cash.

Con la sua piattaforma mobile, Cash App semplifica la gestione del denaro. I clienti possono effettuare transazioni rapide, personalizzare carte di debito, impostare trasferimenti diretti e acquistare azioni e criptovaluta. Cash App offre alle persone l'accesso a un'ampia gamma di strumenti finanziari che possono utilizzare per prendere il controllo del proprio denaro e adattare le proprie finanze alle proprie esigenze.

5. Marchio.

Con l’afflusso di startup che stanno spuntando in tutto il mondo in ogni settore, particolarmente evidente nel settore fintech, sta diventando sempre più difficile distinguersi, farsi un nome per la propria azienda ed essere memorabili.

Quasi tutte le fintech stanno iniziando a utilizzare lo stesso stile di disegni, colori pastello e design semplici. Quindi, è più importante che mai pensare fuori dagli schemi e correre dei rischi con il proprio marchio.

Venmo è un eccellente esempio di come utilizzare il marchio per distinguersi.

Venmo è una nota app di pagamento mobile che ha attratto millennial e utenti della generazione Z in tutto il mondo, principalmente grazie al modo in cui si marchia.

Il termine “Venmo” è stato associato all’invio o alla ricezione di denaro. Se qualcuno dice: "Puoi semplicemente Venmo me", l'altra persona capirà cosa intendono.

Ben presto, l’organizzazione lo ha riconosciuto e ha creato annunci esterni con cartelloni pubblicitari su camion, barche e strade per estendere ulteriormente questo effetto tra i consumatori.

6. Social media.

Il marketing digitale fintech attraverso l’uso dei social media è una componente chiave quando si tratta di far conoscere il proprio prodotto. Molto spesso, le aziende fintech commettono l'errore fatale di fare pubblicità attraverso mezzi che il loro pubblico target non utilizza; ovvero tv e giornali.

Ecco perché i social media sono così importanti. Puoi raggiungere il tuo target demografico in modo molto più efficiente utilizzando gli annunci sulle piattaforme utilizzate dalla tua base di consumatori.

Qualunque piattaforma tu scelga di utilizzare, Twitter, YouTube, Facebook, Snapchat, Instagram, Reddit, TikTok o LinkedIn, dovrai identificare quale è l'ideale per distribuire i tuoi annunci e creare una strategia separata per ciascuna.

Zopa, una società di prestito P2P con sede nel Regno Unito, è un eccellente esempio di come utilizzare i social media a vantaggio del fintech.

L'ingegno di Zopa li ha portati a caricare mini-fumetti sulla loro pagina Instagram invece dei noiosi contenuti informativi pubblicati da altre società fintech. Queste immagini descrivono come il denaro, le banconote e altri oggetti interagiscono in modo divertente e istruttivo. È un metodo totalmente diverso di fare le cose rispetto ad altre organizzazioni di prestito P2P, e le rende più semplici da gestire e gli investimenti meno spaventosi.

7. Marketing comunitario.

Uno dei modi più efficaci per commercializzare il fintech è costruire una vasta comunità di clienti fedeli. Questo perché soddisfa uno dei bisogni umani più basilari: il bisogno di sentire di appartenere e di essere ascoltati.

Il community marketing è il processo di coinvolgimento delle persone che probabilmente diventeranno parte della tua base di consumatori. Ciò significa coinvolgerli nel successo della tua attività assicurandoti al tempo stesso di soddisfare i loro bisogni e desideri.

Alcuni modi per iniziare a costruire una community sono chiedere ai clienti di suggerire un nome, proporre nuovi prodotti, fornire feedback su ciò che hai già da offrire, partecipare a gruppi BETA aperti e sessioni di domande e risposte dal vivo e partecipare agli incontri della community.

Ad esempio, quando un’altra azienda contestò il marchio “Mondo”, Monzo fu costretto a inventare un nuovo nome. Ne hanno informato i loro 100,000 consumatori sui social media e nei notiziari. Entro 48 ore, 12,000 persone hanno contribuito con proposte per la loro nuova campagna per il nome.

8. Marketing di partnership.

Il marketing collaborativo è un termine più ampio per il marketing di partnership, che comprende una serie di sottocategorie come le affiliazioni. Ciò include anche co-branding, licenze, sponsorizzazioni, joint venture, inserimento di prodotti, condivisione di contenuti, ecc.

Tutto si riduce alla collaborazione con terzi, un'azienda o un marchio collegato al gruppo target a cui vuoi vendere.

Il leader statunitense del bitcoin Ripple è un ottimo esempio di azienda che ha utilizzato il marketing di partnership per raggiungere e acquisire nuovi clienti.

Le nuove funzionalità sono spesso integrate con prodotti o servizi attuali e offerte come "componenti aggiuntivi". Pertanto, Ripple ha concentrato i propri sforzi di marketing sul contatto e sulla collaborazione con i giganti bancari e industriali.

Le loro soluzioni di criptovaluta e regolamento erano un complemento ideale ai sistemi bancari e di pagamento convenzionali.

Pertanto, hanno sviluppato legami con alcune delle principali società finanziarie e tecnologiche del mondo, tra cui American Express.

9. Marketing esperienziale.

Il marketing esperienziale ti aiuta a connetterti e interagire con il tuo pubblico target, offrendo loro un'esperienza fisica distinta con il tuo marchio.

Zettle, una rinomata società finanziaria svedese, ha adottato questa strategia per introdurre il suo prodotto nel mercato del Regno Unito. Hanno condotto una conferenza stampa per i media e gli influencer locali come parte della loro strategia di debutto nel Regno Unito. Questo prevedeva un mercato pop-up per dimostrare come Zettle può essere utilizzato in una situazione del mondo reale.

In questo mercato molte piccole imprese hanno esposto la loro merce. Accettavano pagamenti con carta di credito tramite telefono o tablet e fornivano un feedback immediato ai media sul prodotto Zettle.

L'idea del mercato pop-up ha attirato 70 giornalisti e personalità di spicco della BBC e del Ministero del Tesoro. Il lancio è stato un grande successo, con oltre 80 pezzi pubblicati sulla stampa e sui media locali.

Conclusione.

Ed ecco qua, le migliori strategie di marketing fintech che dovresti utilizzare se vuoi che la tua azienda fintech si distingua.

Considerando che il settore sta crescendo a una velocità incredibile, è essenziale non concentrarsi solo sui canali di marketing tradizionali. Poiché mirerai alle generazioni più giovani, la tua strategia di marketing deve rimanere aggiornata. Ciò significa utilizzare influencer marketing, campagne sui social media, annunci e siti Web ottimizzati per dispositivi mobili e molto altro ancora.

Quindi, per distinguere la tua azienda fintech da tutte le altre startup simili, applica semplicemente le nostre tecniche e sarai sulla buona strada per creare un nome distinto per la tua azienda