Viene offerto come "token non fungibile" (NFT), un modo per possedere l'immagine digitale originale.

Laddove Bitcoin è stato salutato come la risposta digitale alla valuta, gli NFT vengono ora propagandati come la risposta digitale ai collezionabili, ma molti scettici temono che siano una bolla in attesa di scoppiare.

 

Cos'è un token non fungibile?

In economia, un bene fungibile è qualcosa con unità che possono essere facilmente scambiate, come il denaro.

Con i soldi, puoi scambiare una banconota da £ 10 con due banconote da £ 5 e avrà lo stesso valore.

Tuttavia, se qualcosa non è fungibile, questo è impossibile: significa che ha proprietà uniche, quindi non può essere scambiato con qualcos'altro.

Potrebbe essere una casa, o un dipinto come la Gioconda, che è unico nel suo genere. Puoi scattare una foto del dipinto o acquistare una stampa, ma ci sarà sempre un solo dipinto originale.

Le NFT sono risorse "uniche" nel mondo digitale che possono essere acquistate e vendute come qualsiasi altro pezzo di proprietà, ma che non hanno una forma tangibile.

I token digitali possono essere pensati come certificati di proprietà per asset virtuali o fisici.

 

Come funzionano gli NFT?

Le opere d'arte tradizionali come i dipinti sono preziose proprio perché sono uniche nel loro genere.

Ma i file digitali possono essere duplicati facilmente e all'infinito.

Con gli NFT, le opere d'arte possono essere "tokenizzate" per creare un certificato di proprietà digitale che può essere acquistato e venduto.

Come con la criptovaluta, un record di chi possiede ciò che è archiviato su un registro condiviso noto come blockchain.

I record non possono essere falsificati perché il libro mastro è gestito da migliaia di computer in tutto il mondo.

Gli NFT possono anche contenere contratti intelligenti che possono dare all'artista, ad esempio, un taglio di qualsiasi futura vendita del token.

 

Quanto valgono gli NFT?

In teoria, chiunque può tokenizzare il proprio lavoro per vendere come NFT, ma l'interesse è stato alimentato da recenti titoli di vendite multimilionarie.

Il 19 febbraio, una Gif animata di Nyan Cat - un meme del 2011 di un gatto pop-tart volante - venduto per più di $ 500,000 (£ 365,000).

Poche settimane dopo, la musicista Grimes ha venduto parte della sua arte digitale per oltre 6 milioni di dollari.

Non è solo l'arte a essere tokenizzata e venduta. Il fondatore di Twitter Jack Dorsey ha promosso un NFT del primo tweet in assoluto, con offerte che hanno raggiunto $ 2.5 milioni.

La vendita di Christie's di un NFT dell'artista digitale Beeple per $ 69 milioni (£ 50 milioni) ha stabilito un nuovo record per l'arte digitale.

L'azienda francese Sorare, che vende carte collezionabili di calcio sotto forma di NFT, ha raccolto $ 680 milioni (£ 498 milioni).

Ma come con le criptovalute, ci sono preoccupazioni per l'impatto ambientale del mantenimento della blockchain.

 

Cosa impedisce alle persone di copiare l'arte digitale?

Niente. Milioni di persone hanno visto l'arte di Beeple venduta per 69 milioni di dollari e l'immagine è stata copiata e condivisa innumerevoli volte.

In molti casi, l'artista conserva persino la proprietà del copyright del proprio lavoro, in modo che possa continuare a produrre e vendere copie.

Ma l'acquirente della NFT possiede un "token" che dimostra di possedere l'opera "originale".

Alcune persone lo paragonano all'acquisto di una stampa autografata.

 

Questa è una bolla?

Un giorno prima della sua asta da record, Beeple - il cui vero nome è Mike Winkelmann - ha dichiarato alla BBC: "Penso davvero che ci sarà una bolla, ad essere onesti.

"E penso che potremmo essere in quella bolla in questo momento."

Molti sono ancora più scettici.

David Gerard, autore di Attack of the 50-foot Blockchain, ha affermato di aver visto gli NFT come l'acquisto di "oggetti da collezione ufficiali", simili alle carte collezionabili.

"Ci sono alcuni artisti che fanno assolutamente soldi su questa roba... è solo che probabilmente non lo farai", ha avvertito.

Le persone che vendono effettivamente le NFT sono "cripto-truffatori", ha detto.

"Gli stessi ragazzi che ci sono sempre stati, cercando di inventare una nuova forma di fagiolo magico senza valore che possono vendere per soldi."

L'ex banditore di Christie's, Charles Allsopp, ha affermato che il concetto di acquisto di NFT non ha "senso".

"L'idea di comprare qualcosa che non c'è è semplicemente strana", ha detto alla BBC.

"Penso che le persone che investono in esso siano piccole tazze, ma spero che non perdano i loro soldi".