Quando si tratta di far ripartire il traffico del tuo sito e far crescere la tua attività, i media a pagamento possono essere allettanti grazie alla loro capacità di portare la tua azienda di fronte a persone reali alla ricerca di prodotti o servizi come i tuoi. Ma Google Ads è il posto più costoso per fare pubblicità su Internet. Chiunque scelga di eseguire una campagna di annunci Google per la propria attività dovrebbe essere pronto a pagare un prezzo elevato: almeno $ 5 per clic e per alcune parole chiave $ 50 o più.

E questo è solo per un clic (non un lead o una conversione).

Se eseguiamo i calcoli di conversione, il costo effettivo delle campagne pay-per-click diventa ancora più scoraggiante. Se sei ottimista, puoi prevedere che il 10% del tuo traffico di Google Ads verrà convertito (se sei realistico, meno del 4%). Se paghi $ 10 a clic, il tuo costo per lead arriva a $ 100 non così piccoli.

Qualsiasi azienda che si affida a Google Ads per la crescita dovrebbe aspettarsi di pagare un minimo di $ 5,000 per campagna. Sfortunatamente, dovrebbero anche essere preparati a non ricevere un ritorno immediato sull'investimento.

Sì, una strategia per i media a pagamento intelligente e strategica può migliorare il rendimento e l'efficacia delle tue campagne Google Ads. Ma anche in questo caso, l'ottimizzazione degli annunci di ricerca con il giusto targeting, struttura della campagna, messaggistica e strategia di offerta richiede esperienza, lavoro e non è affatto un processo automatico. Anche i professionisti del marketing digitale ben stagionati possono finire spendere migliaia di dollari su Google Ads senza un ROI tangibile da mostrare alla fine.

Quindi, per le piccole e medie imprese, investire una grande parte delle entrate del marketing per una generazione di lead così costosa non è il modo migliore per spendere un budget di marketing. Tuttavia, centinaia di aziende continuano a investire decine di migliaia di dollari nel marketing di ricerca a pagamento nonostante la realtà che molti di quei clic costosi non si trasformino mai in un vero business. Molte aziende non hanno nemmeno configurato i loro siti Web per riportare con precisione i tassi di conversione e le prestazioni delle loro campagne e in realtà non sono consapevoli della vera redditività del loro marketing.

Per molti marchi, il modello di ricerca a pagamento da solo non è la scelta giusta. Investire in SEO, tuttavia, è molto più conveniente e ha ricompense a lungo termine che superano di gran lunga ciò che le campagne di annunci di Google possono produrre.

 

Google Ads ti consente di affittare traffico. La SEO ti aiuta a possederla.

La sfida principale di fare affidamento esclusivamente sulle campagne di ricerca a pagamento per la crescita non è solo nelle sfumature dell'offerta degli annunci e dei punteggi di qualità, ma nel modello del pay-per-click.

Con il marketing di ricerca a pagamento, essenzialmente affitti i clic da Google. Puoi acquistare quei clic sulla tua carta di credito, ma non appena il tuo budget si esaurisce o smetti di fare marketing, quei clic spariscono.

Sappiamo tutti che è meglio possedere piuttosto che affittare. Quando un sito Web occupa un primo posto nelle SERP, ottiene tutto quel traffico gratuitamente e per sempre. Sebbene ci siano molte strade per la crescita, il ranking organico è ancora il re perché nessun'altra strategia di marketing può portare al tuo sito tanto traffico a un costo così basso.

 

Google farà soldi dal tuo investimento. Potresti non farlo.

Google Ads è una macchina delle entrate. Dal lancio di Google Adwords nel 2000, Google è riuscita ad aumentare le proprie entrate ogni anno, anche durante la Grande Recessione del 2009.

vuoto

Pertanto, sebbene i consigli di Google Ads possano aiutarti a eseguire campagne leggermente più efficaci, dovrebbero essere presi con le pinze. In definitiva, Google Ads vuole fare soldi e troppo spesso i suoi suggerimenti si traducono direttamente in più soldi per la loro piattaforma piuttosto che in un aumento del ROI per la tua attività.

Fai attenzione ai consigli forniti da Google Ads. Dei rappresentanti di Google Ads con cui ho lavorato in passato, la maggior parte delle impostazioni delle campagne suggerite che hanno dato a Google un maggiore controllo sulle campagne, se pagare tariffe più elevate per clic o consentire la flessibilità di spendere di più. I loro suggerimenti non sempre rendono le campagne più redditizie o convenienti.

In confronto, il SEO è davvero facile da vincere se lo fai correttamente. L'ottimizzazione richiede la conoscenza e la comprensione del processo, ma qualsiasi imprenditore può farlo correttamente purché disponga degli strumenti giusti e della comprensione fondamentale dei segnali e degli algoritmi dei contenuti di Google.

Ci sono alcune opzioni molto efficaci e più costose per stimolare la crescita come white-hat, link building di qualità, ma guadagnare menzioni dalla stampa richiede molto lavoro e tempo. Tuttavia, la SEO on-page è completamente sotto il controllo del webmaster e non è così costosa.

 

I CPC sono troppo alti per essere redditizi. Il traffico dalla ricerca organica è gratuito.

Due decenni di annunci Google sono stati abbastanza lunghi da consentire a ogni nicchia di settore di pubblicare annunci su Google. A questo punto, la maggior parte dei verticali ha perfezionato i propri annunci e ottimizzato i propri siti Web per la conversione. È un livello alto per i nuovi arrivati. Nei settori più competitivi, i CPC sono diventati così alti che le aziende eseguono campagne AdWords non redditizie.

vuoto

Poiché la valutazione delle società pre-IPO è determinata come multiplo dei ricavi e dei tassi di crescita (non reddito netto o redditività), è comune vedere queste società perdere denaro sui propri PPC pubblicità. Di conseguenza, competere con loro è sconsigliato. Più spendi, più perderai.

 

Google Ads richiede una carta di credito. La SEO richiede creatività.

Non è necessaria creatività affinché qualcuno inserisca la propria carta di credito su Google e inizi a fare offerte per le tue parole chiave e ad aumentare i tuoi CPC. Le aziende basate su Google Ads non sono difendibili perché alla fine smetteranno di generare traffico e lead una volta esaurito il budget.

La SEO richiede più creatività rispetto al marketing pay-per-click perché è multidisciplinare. L'algoritmo di Google è sempre più complesso, il che significa maggiori opportunità per siti come il tuo di perfezionare la propria strategia per sfruttare i segnali di contenuto per cui i bot di Google eseguono la scansione.

 

Altri canali pubblicitari che potrebbero essere più redditizi di Google Ads

1. SEO locale

Per le piccole imprese, inserire il tuo sito nell'elenco di tutte le directory aziendali e ottenere citazioni locali è relativamente poco costoso (meno di $ 100) e può darti un grande impulso nei risultati di ricerca locali su Google Maps. Quasi un terzo di tutte le ricerche su dispositivi mobili sono query basate sulla posizione e la SEO locale può aiutare i motori di ricerca a comprendere meglio la tua posizione, i mercati che offri e il modo in cui i clienti ti raggiungeranno. La SEO locale è una delle strategie di crescita più economiche che dovresti provare: dal punto di vista del valore per i tuoi dollari di marketing, tende ad essere una delle più efficienti.

2. Pubblicità su Facebook

Se vuoi ancora perseguire i media a pagamento, Facebook Advertising ha la possibilità di raggiungere un pubblico molto ampio e vedo regolarmente che le campagne di Facebook gestite correttamente superano le campagne PPC. I CPM sono più economici del 30% rispetto ai PPC e i dati che Facebook raccoglie dagli utenti consentono agli inserzionisti di personalizzare le campagne per un pubblico molto specifico. Anche se l'attrattiva di Google Ads è la relazione con l'intento di ricerca, l'accessibilità dei CPC di Facebook è migliore per le piccole e medie imprese con un budget più ristretto. In generale, trovo che sia più facile creare campagne pubblicitarie su Facebook efficaci che su Google.

3. Una buona strategia per i contenuti SEO

Il targeting di parole chiave a coda lunga a bassa difficoltà e la creazione di pagine di destinazione ottimizzate è un modo abbastanza economico per guadagnare classifiche organiche per parole chiave di valore. Una buona strategia di contenuti SEO andrà a cercare termini di ricerca meno competitivi e fornirà agli utenti contenuti utili e di valore non solo per soddisfare i segnali di qualità dei contenuti di Google, ma per affermare la tua azienda come esperta e autorità del settore.