PHNOM PENH: La Cambogia ha attratto investimenti diretti esteri (IDE) per un valore di quasi 3.6 miliardi di dollari nel 2019, in crescita del 12% su base annua, secondo quanto riportato da un quotidiano in lingua inglese venerdì (10 gennaio).

Il 11% degli IDE dell'anno scorso proveniva dalla Cina, l'7% dalla Corea del Sud, il 6% dal Vietnam, il 6% da Singapore, il XNUMX% dal Giappone e il resto da altre nazioni, il Tempi Khmer riportato, citando un rapporto economico della Banca nazionale della Cambogia (NBC).

Il rapporto prevede che l'afflusso di IDE nel paese aumenterà del 10% nel 2020, raggiungendo i 3.95 miliardi di dollari.

La NBC, nota anche come banca centrale, ha previsto che la crescita economica del regno si manterrà al 7% con un tasso di inflazione del 2.3% nel 2020.

La banca centrale ha aggiunto che la previsione per la crescita economica si basa sulla proiezione della ripresa dell'economia globale, che contribuirà a un clima favorevole per le esportazioni, gli IDE e il settore turistico.

“Si prevede che le esportazioni crescano in modo elevato, in particolare le esportazioni di merci da viaggio e altri prodotti manifatturieri. Tuttavia, le esportazioni di indumenti rallenteranno", afferma il rapporto della NBC.

"Sebbene l'Unione europea possa decidere di ritirare l'accordo EBA (Everything but Arms) dalla Cambogia nel febbraio 2020, si prevede che le esportazioni di indumenti dalla Cambogia cresceranno perché il processo di ritiro completo dell'EBA diventerà effettivo e sarà attuato sei mesi dopo il viene presa una decisione", ha aggiunto il rapporto.

Il CNB ha aggiunto che la perdita dell'EBA non farà altro che aumentare il valore dei prodotti di esportazione della Cambogia verso i mercati europei, a causa delle tariffe che vanno dallo 0.1 al 12.5% circa a seconda dei tipi di prodotti.

"Se c'è ancora una domanda dai mercati dell'UE per i prodotti cambogiani, le esportazioni dalla Cambogia verso l'UE rimarranno robuste, soprattutto dopo la Brexit della Gran Bretagna dall'UE perché le esportazioni della Cambogia verso la Gran Bretagna sono circa il 20 percento delle esportazioni totali verso l'UE, ” ha precisato la Nbc.

Lim Heng, vicepresidente della Camera di commercio della Cambogia, ha affermato che sempre più IDE si stanno riversando in tutti i settori e che anche la crescita del settore immobiliare, dell'edilizia in generale e dell'agricoltura è in aumento.

“Ora il governo sta modificando le leggi sugli investimenti e le leggi sulle zone economiche speciali e altre riforme interne. Sta riducendo le scartoffie per facilitare il commercio e renderlo più attraente", ha detto Heng al giornale.

Mey Kalyan, consigliere senior del Consiglio economico nazionale supremo in Cambogia, ha affermato che il paese dovrebbe diversificare i suoi prodotti e aumentare i prodotti locali per ridurre i rischi. – Xinhua/Asian News Network