Con più professionisti che considerano l'imprenditorialità come un modo per portare avanti gli obiettivi di carriera e migliorare il loro equilibrio tra lavoro e vita privata, la scena della consulenza aziendale e gestionale è diventata la scelta migliore. Il carico di lavoro diversificato del settore e le molteplici storie di successo della gig economy stanno attirando più attenzione dello sport e dei viaggi.

Passando allo sport, all'istruzione e ai media, la sfera della consulenza è ora il posto dove stare per molti imprenditori emergenti. Secondo una ricerca condotta dal marketplace freelance PeoplePerHour tra 1,000 dipendenti del Regno Unito e 374 aziende (inclusi 290 fondatori), le start-up di consulenza aziendale e gestionale sono ora considerate il terzo obiettivo finale più popolare per i britannici. Il sondaggio è stato ancora comprensibilmente superato da coloro con ambizioni di lanciare aziende creative, artistiche e di design, a quasi il 13%, mentre il commercio al dettaglio ha registrato una forte performance all'8%, ma al 6.3% degli intervistati, la consulenza ha superato il tempo libero, lo sport e il turismo, e l'ospitalità e la gestione degli eventi come il meglio del resto.

vuotoMentre la gig economy del Regno Unito continua a crescere, mentre i salari per il personale impiegato convenzionalmente continuano a ristagnare, lo studio ha rivelato che il 71% della forza lavoro occupata della Gran Bretagna ha preso in considerazione l'idea di avviare un'attività in proprio, con il numero più alto (46%) di dipendenti sopra i 45 anni senza paura e pronto a fare il grande passo. Secondo i ricercatori, ciò è dovuto al fatto che i potenziali imprenditori stanno saltando dall'occupazione per realizzare "il sogno del lavoro", o per avere un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata (39%), orari flessibili (32%) e poter fare qualcosa che sentono con passione. circa (43%).

Tra i fattori più importanti per soppesare la vita imprenditoriale, la flessibilità ha visto il 54% apprezzare l'opportunità di lavorare con orari flessibili, mentre il 47% ha affermato di essere guidato da un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata. Due terzi degli intervistati vorrebbe lavorare come una squadra e, quando è stato chiesto loro quali attributi vorrebbero vedere in una squadra che hanno costruito per i loro sforzi imprenditoriali, i valori lavorativi più convenzionali di onestà, lealtà ed etica del lavoro sono naturalmente in cima alla lista . È interessante notare che il secondo fattore più popolare citato è stato il senso dell'umorismo, con oltre il 30% che afferma che questa è una parte importante della squadra che vorrebbe costruire.

Apparentemente molti di coloro che contemplano la vita da imprenditore lo vedono anche come una scorciatoia per il successo. Mentre solo il 4% crede che ci vorrebbe meno di sei mesi per avere successo, il 47% degli intervistati ha affermato di aspettarsi un successo tra i sei ei 18 mesi. Nel frattempo, solo il 16% si aspettava di dover giocare una partita lunga, aspettando più di tre anni per avere successo.

vuotoDa un lato, si potrebbe dire che ciò rifletta l'ottimismo che circonda la gig economy attuale, in particolare per quanto riguarda il lavoro di consulenza, dove la paga è migliorata e le ore sono generalmente ridotte nel mondo dei freelance. Ben il 91% dei liberi professionisti afferma di essere soddisfatto di lavorare come consulente indipendente, mentre più della metà (53%) è molto soddisfatto. Solo il 5% si è dichiarato insoddisfatto.

Allo stesso tempo, tuttavia, coloro che stanno pensando di fare il grande passo dovrebbero essere cauti prima di consegnare il loro avviso. In termini di business online, che teoricamente dovrebbe essere logisticamente più facile da avviare rispetto alle varietà di lavoro qui elencate, il più veloce che può essere stabilito un business - indipendentemente dal "successo" - è tra quattro e cinque mesi nel Regno Unito, mentre a Londra questo può essere superiore a nove mesi. A tal fine, quindi, il successo potrebbe non essere realizzato così rapidamente.

Nel frattempo, andare da soli vede gli imprenditori operare a proprio rischio. Molti di coloro che fondano "società di servizi personali" per lavorare finiscono per fornire servizi per pochissimi clienti e si può sostenere che siano dipendenti senza diritti o benefici in questo senso. Di conseguenza, mentre a breve termine possono sentirsi "di successo" con una busta paga immediata più grande, i loro clienti stanno risparmiando denaro poiché non sono obbligati a contribuire a un fondo pensione, offrire indennità di malattia o pagare il licenziamento, dovrebbero domanda lenta.