vuotoNegli ultimi dieci anni la Cambogia è cambiata radicalmente da un'economia pianificata a un'economia di mercato. Allontanandosi dal precedente stato a partito unico, ora ha un sistema democratico di governo e una pace sostenibile dopo decenni di guerra civile. Con il supporto costante della comunità globale, tutto ciò ha portato a un aumento della produttività, mentre i costi del lavoro continuano a essere competitivi. La Cambogia di oggi sta passando dall'essere un mercato pre-emergente a un mercato emergente.

Clima per gli investimenti

Considerare la Cambogia come un'opzione di investimento dieci anni fa sarebbe sembrato inverosimile. Da combattente del Terzo mondo a forza asiatica emergente, la Cambogia ha fatto molta strada. Secondo un rapporto pubblicato nel dicembre 2012, le prospettive future della Cambogia sono favorevoli per i prossimi cinque anni con una media prevista di circa il 7% di crescita economica all'anno.

Dopo gli accordi di pace di Parigi del 1991, l'Autorità di transizione delle Nazioni Unite in Cambogia (UNTAC) ha aperto la strada alle prime elezioni nazionali della nazione. Ciò ha gradualmente portato la Cambogia fuori dal periodo turbolento della guerra civile.

Negli anni '1990 la Cambogia si è guadagnata la reputazione di essere un'economia guidata dalle ONG, sostenuta dal personale espatriato delle Nazioni Unite, delle agenzie multilaterali e delle ONG che operano nel paese. Ma durante questo periodo, il governo ha rivisto le sue leggi sugli investimenti per posizionare la Cambogia come un'economia favorevole al mercato per gli investimenti diretti esteri (IDE).

Dove investire

Uno dei maggiori contributori al progresso della Cambogia sono stati gli IDE. Dal 2004, la maggior parte degli IDE è arrivata da paesi asiatici, tra cui Malesia, Corea, Vietnam, Thailandia e Cina, che hanno rappresentato solo oltre il 50% del contributo degli IDE. Nell'ultimo decennio, gli IDE sono decollati in cinque settori chiave:

Indumenti e calzature

Il settore dell'abbigliamento e delle calzature ha rappresentato l'84% delle esportazioni totali nella prima metà del 2012, con un valore totale di 2.4 miliardi di dollari.

Hotel e ristoranti

Il settore alberghiero e della ristorazione ha rappresentato il 4.4% del PIL nel 2010 con una crescita costante del 13% annuo.

Costruzione

Il settore delle costruzioni è cresciuto a una media dell'11% annuo.

Agricoltura

Il settore agricolo è costituito da colture, pollame e bestiame, silvicoltura e pesca e trasformazione alimentare. Secondo un rapporto, le esportazioni totali di riso lavorato alla fine del 2012 ammontavano a 205,717 tonnellate, in aumento del 2011% rispetto al XNUMX.

Il settore dell'abbigliamento e delle calzature ha rappresentato l'84% delle esportazioni totali nella prima metà del 2012, con un valore totale di 2.4 miliardi di dollari.

Cosa ha da offrire la Cambogia agli investitori?

La Cambogia offre agli investitori una serie di condizioni di investimento favorevoli, tra cui:

Economia di mercato

L'economia aperta della Cambogia è uno dei fattori più importanti da considerare quando si confronta il clima degli investimenti con quello dei paesi vicini. È stato il primo paese della regione del Mekong, esclusa la Thailandia, ad adottare e implementare completamente un'economia di mercato. A differenza della maggior parte degli altri paesi limitrofi, gli investitori possono detenere il 100% di partecipazioni in imprese locali.

Risorse naturali non sfruttate

La Cambogia è dotata di vaste risorse marine, forestali e agricole, che forniscono una buona "base" per una serie di attività industriali basate sulle risorse naturali. Ha un ampio terreno fertile per la produzione e la lavorazione di prodotti agricoli e ha un grande potenziale per l'allevamento e l'acquacoltura. Anche quello minerario è un settore promettente; ci sono molte aree con abbondanti giacimenti minerari ancora da esplorare. Notevoli riserve offshore di gas e petrolio sono disponibili per l'esplorazione e la produzione.

Afflusso di turisti

L'industria del turismo è molto competitiva in Cambogia, grazie alla presenza di forti attrazioni turistiche, come i meravigliosi siti archeologici di Angkor Wat, così come molte isole e spiagge. Il numero di turisti in entrata ha superato i 3.2 milioni nella prima metà del 2012; un aumento del 24% rispetto ai 25.8 milioni di visitatori registrati nello stesso periodo del 2011. Ciò presenta buone opportunità di mercato per sviluppare resort, attrazioni turistiche e fornire prodotti o infrastrutture legati al turismo.

Pool di manodopera conveniente

La Cambogia ha una delle forze lavoro a più basso costo dell'Asia, con oltre 200,000 nuovi assunti ogni anno. Il numero di lavoratori “formabili” è abbondante. Anche il tasso di alfabetizzazione ha superato il 75%. Questi fattori possono consentire alla Cambogia di ridurre i costi di produzione in altri paesi, inclusa la Cina, dove l'aumento dei costi di produzione pone sfide alle imprese.

Stabilità politica

Le passate elezioni in Cambogia hanno inaugurato una nuova era di pace, democrazia, sviluppo locale e rispetto dei diritti umani. Dopo anni di guerra e isolamento, la Cambogia è ora diventata un membro della comunità regionale e mondiale in generale.

Aumentare l'integrazione commerciale

Le strategie di sviluppo della Cambogia pongono molta enfasi sugli investimenti e sulla liberalizzazione degli scambi, in modo da garantire una crescita economica sostenibile. È diventato un membro attivo di una serie di programmi socio-economici subregionali e regionali, tra cui la sottoregione del Grande Mekong (GMS) dal 1992, l'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) dal 2004, la strategia di cooperazione economica di Ayeyawaday Chao Phraya Mekong gruppo (ACMECS), l'ASEAN dal 1999 e vari programmi avviati dall'ASEAN tra cui l'Area di libero scambio ASEAN (AFTA), l'ALS ASEAN Giappone, l'ALS ASEAN-Corea e l'ALS ASEAN-Cina.

Posizione geografica strategica

La Cambogia è strategicamente situata tra le due economie molto più grandi e sviluppate del Vietnam e della Thailandia, il che le consente di svolgere il ruolo di emporio e hub. Si trova inoltre nelle immediate vicinanze dell'India e della Cina, le potenze economiche del 21° secolo. Infine, è situato sul Golfo della Thailandia, offrendo un facile accesso al commercio marittimo.

Sfide nell'investire in Cambogia

Nonostante sia un mercato interessante per gli investimenti, la Cambogia non è priva di ostacoli sulla strada del progresso. Come molte nazioni in via di sviluppo, investire in Cambogia può essere un compito arduo. Gli investitori dovrebbero essere consapevoli dei seguenti problemi:

Corruzione

Questo è uno dei problemi più evidenti che paralizzano l'economia. Secondo il Corruption Perceptions Index 2012 di Transparency International, la Cambogia è classificata 157 su 176 paesi, in termini di livello di corruzione.

Restrizioni sugli IDE

La legge cambogiana sugli investimenti del 1994 ha istituito un regime di investimenti esteri aperto e liberale. Tutti i settori dell'economia sono aperti agli investimenti esteri con il 100% di proprietà straniera nella maggior parte dei settori. Tuttavia, alcuni settori sono soggetti a condizioni, partecipazione azionaria locale o previa autorizzazione delle autorità. Questi includono la produzione di sigarette, la produzione di film, la macinazione del riso, lo sfruttamento delle pietre preziose, l'editoria e la stampa, la radio e la televisione, la produzione di sculture in legno e pietra e la tessitura della seta.

Supporto infrastrutturale insufficiente

Questo è uno dei principali problemi che ostacolano la competitività e la crescita del Paese. Il sistema di trasporto su strada rimane inefficiente e sottosviluppato e il sistema ferroviario è in cattivo stato. Sebbene l'efficacia dei porti sia migliorata, il costo della spedizione rimane elevato. Inoltre, l'alimentatore è costoso, inadeguato e, in una certa misura, inaffidabile. La copertura delle telecomunicazioni rimane limitata.

Secondo il Corruption Perceptions Index 2012 di Transparency International, la Cambogia è classificata 157 su 176 paesi.

Come gli IDE stanno cambiando la Cambogia

Crescita economica

Dal punto di vista economico, la Cambogia è esposta al minimo rischio di cambio, in quanto ha un'economia ampiamente “dollarizzata”. Ha una solida posizione finanziaria a causa di livelli relativamente bassi di debito sovrano, societario e al consumo. Secondo la Banca Mondiale, il PIL dovrebbe aumentare in media del 6.5% annuo, trainato da investimenti privati ​​e forti esportazioni.

La dipendenza del paese dagli aiuti esteri non è nascosta, con ingenti trasferimenti internazionali che rientrano nell'Assistenza Ufficiale allo Sviluppo (APS) che rappresentano oltre il 50 percento del bilancio del governo. Il 30 percento del PIL proviene da investimenti nel settore agricolo e ulteriori investimenti nella produzione di abbigliamento e nel turismo hanno anche dato un enorme impulso all'economia.

Le prestazioni sociali

La crescente industria manifatturiera dell'abbigliamento e il turismo hanno aperto opportunità di lavoro per la forza lavoro giovanile della Cambogia. Il 61% dei cambogiani ha meno di 25 anni e l'età media è 21.

Secondo l'Obiettivo di Sviluppo del Millennio (CMDG) della Cambogia, un'estensione dell'OSM delle Nazioni Unite, c'è stata una graduale riduzione dei livelli di povertà e della disparità di reddito. Ciò è dovuto all'afflusso di IDE che ha portato alla creazione di posti di lavoro in settori come la fiorente industria del turismo.

Supporto infrastrutturale

Le infrastrutture in Cambogia sono un continuo work in progress. Si stanno investendo sforzi per migliorare e potenziare la connettività dei trasporti tramite ponti e collegamenti stradali con i paesi vicini. Anche tutti i sistemi ferroviari sono stati riabilitati.

Il porto marittimo di Sihanoukville è stato ampliato e modernizzato e anche quello di Phnom Penh è stato ampliato e trasferito per garantire la sua accessibilità ai nuovi porti di acque profonde in Vietnam. Viaggiare in aereo è diventato più conveniente, grazie alla creazione di tre aeroporti internazionali a Phnom Penh, Siem Reap e Preah Sihanouk; rendendo il paese molto più accessibile.

Ci sono stati anche significativi risparmi di spesa per gli utenti di Internet e di telefonia mobile, grazie alla maggiore competitività tra i fornitori di servizi. Nel frattempo, il costo dell'energia viene ridotto attraverso la sostituzione delle centrali elettriche a petrolio con centrali a carbone e idroelettriche.

Il 61% dei cambogiani ha meno di 25 anni e l'età media è 21.

Andando avanti

La Cambogia ha fatto molta strada nell'ultimo decennio per diventare un'opportunità di investimento molto interessante per gli investitori aziendali globali di oggi. Molti paesi stanno investendo pesantemente attraverso gli IDE in vari settori tra cui l'agricoltura, il turismo e l'edilizia.

L'economia di mercato relativamente liberale della Cambogia, le abbondanti risorse naturali, l'industria turistica in crescita, la manodopera a basso costo, la stabilità politica e la posizione geografica vantaggiosa stanno aiutando la Cambogia a superare i suoi vicini.

In ultima analisi, la Cambogia rimane un paese piccolo, con una popolazione di 14 milioni di abitanti contro i 90 milioni del Vietnam e dei 65 milioni della Thailandia. La sua importanza per il business globale non dovrebbe essere sopravvalutata.

Ma è di crescente importanza strategica per il business globale come luogo di nicchia: un potenziale centro commerciale e logistico per la regione dell'Indocina, come risorsa naturale e gioco turistico e infine come base a basso costo per la produzione ad alta intensità di manodopera.

I successi della Cambogia sono un tributo a ciò che si può ottenere con un'economia aperta e basata sul mercato, mentre le sue carenze rivelano allo stesso modo le carenze di un approccio liberale allo sviluppo economico.


Per saperne di più su Ingresso nel mercato della Cambogia servizi o CONTATTARCI per preventivo.

1 blocco di testo. Fare clic sul pulsante Modifica per modificare questo testo. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit elit, luctus nec ullamcorper mattis, dapibus leo pulvinar.